Centre Culturel International
 Marco Polo è un’associazione (legge 1901) senza scopo di lucro fondata nel 1987 da Luciano Busdraghi e da un gruppo di amici francesi e italiani, a Lille (Francia). L’associazione si è data come scopo principale la promozione dell’incontro fra persone di paesi e di culture diversi, attraverso viaggi, soggiorni di vacanze, negli appartamenti e nelle case gestiti dall’associazione. Nel 2000 l’associazione affida la realizzazione delle sue aspirazioni culturali all’Accademia libera Natura e Cultura (fondazione della Marco Polo) con sede operativa nel borgo toscano Querceto (Comune di Montecatini Val di Cecina). L’Accademia propone da quel momento corsi e seminari di grande qualità, organizza con successo spettacoli, apre uno spazio espositivo, di reputazione internazionale. Nel 2002 l’Accademia integra la compagnia di teatro “Teatro della Rosa”. Nel 2006 l’Accademia apre una nuova sede a Montegemoli dove co-organizza dal 2007 la rassegna di arte contemporanea M'arte. Nel 2012 estende il suo raggio di attività al Borgo di Mazzolla (Comune di Volterra-Pisa).
 
Concerti 2015

ARTE E MUSICA 2015

 

QUERCETO Granaio

Sabato 2 maggio 2015

Astrid Oswald, musica antica

Astrid Oswald 1 Astrid Oswald 2 

Dal Medioevo fino al Barocco con opere di G.F. Haendel  (1685 – 1759), Sebastian de Albero (1722 - 1756), Elisabeth Jacquet de la Guerre (1666 – 1729)

 

Astrid Oswald, clavicembalo e organetto

 

Sponsor della serata: Marchesi Ginori Lisci -  Ingresso gratuito

 

 

QUERCETO Granaio

Domenica 31 maggio 2015 ore 21

CAFé del MUNDO & D.D. Lowka, chitarra flamenco e contrabbasso

cafe del mundo d.d. lowka

I due artisti eccezionali Jan Pascal e Alexander Kilian sono come il fuoco e il ghiaccio - e questo è proprio il motivo per cui si completano a vicenda così bene e formano una simbiosi musicale di eccellenza a livello mondiale . Come duo , si incarnano l'essenza di un genere musicale che unisce gli opposti come nessun altro fa : autentica e senza tempo , sognante e sfrenato , con i piedi per terra e mistica.

 

The two exceptional artists Jan Pascal and Alexander Kilian are like fire and ice – and this is precisely why they complement each other so well and form a musical symbiosis of world-class excellence. As a duo, they themselves embody the essence of a musical genre which combines opposites like no other does: authentic and timeless, dreamy and unrestrained, down-to-earth and mystic.

 

Die beiden Gitarrenvirtuosen Jan Pascal und Alexander Kilian sind gegensätzlich wie Wasser und Feuer – und ergänzen sich dadurch zu einem Gitarrenduo auf Weltniveau. Ihr gemeinsamer Live-Auftritt ist der mitreißende Dialog zweier begnadeter Instrumentalkünstler, die sich gegenseitig bald umschmeicheln, bald herausfordern und einander ihr Bestes entlocken – intensiv, explosiv, magisch.

Opposites attract and creative tension sparks between plus and minus: The two exceptional artists Jan Pascal and Alexander Kilian are like fire and ice – and this is precisely why they complement each other so well and form a musical symbiosis of world-class excellence. As a duo, they themselves embody the essence of a musical genre which combines opposites like no other does: authentic and timeless, dreamy and unrestrained, down-to-earth and mystic. Inbetween life and death the flamenco resounds.

“In passion” is a unique musical experience, recorded live in front of an audience at the Theaterhaus Stuttgart. Two gifted instrumental artists declaring their love for pure and genuine music. In a dialogue where virtuoso fragility and archaic vigour caress each other, they revel in pictures and tones, challenge each other, spurred on to musically outdo each other – and the same as between plus and minus, a magical aura develops which nobody can escape: Three encores and standing ovations conclude a sensational, unforgettable concert.

Jan Pascal, born in 1975, comes from a family of musicians. He received his first guitar as a present from his grandfather in Spain and his first lesson from an uncle. After his mother’s accidental death he first grew up at his grandparents’ and later on in a music boarding school. After lessons in singing and playing the piano and the guitar, he started his own recording studio in 1996 and founded the indie record label visioninmusic in 2002.

Alexander Kilian, born in 1987, is regarded as a child prodigy at the guitar. He received his multicultural musical education from Zaza Miminoshvili. At the age of 15, Alexander won his first international contest with the piece “Guajiras de Lucia” by Paco de Lucia, followed by numerous master classes and concert invitations to Israel, Russia, Georgia, Spain and Italy. In 2011 he received the art diploma for jazz guitar.

In 2007 the two artists met at a workshop for flamenco guitar. This meeting was followed by numerous concerts and CD recordings about which a critic wrote that he felt as if he were sitting in the legendary “Café Cantante”. This statement ultimately lead to the band being named “Café del Mundo”.

Sponsor della serata Casamilla - Ingresso 15 €

 

 

 

VinOperaFestival

 

MAZZOLLA Vianaio Villa Viti

Domenica 5 luglio 2015

Concerto lirico

 

paolo filidei chiara mattioli mazzolla cantina

Dall’opera lirica al musical - un viaggio di canto nel suggestivo vinaio di Villa Viti.

 
From opera to musical - a musical journey in the historic cellar of the Villa Viti .
 

Von der Oper bis zum Musical - eine musikalische Reise im historischen Eeinkeller der Villa Viti.

 

Musiche di J. Bizet ( 1838-1875  ), G. Puccini (1858-1924  ), G. Verdi ( 1813-1901 ), G. Gershwin ( 1898-1937 ), K. Weil ( 1900-1950), M. Monnot ( 1903-1961 ), L. Bernstein ( 1918-1990 )

 

Sponsor della serata: Agriturismo L’Allumiere di Lucio Begni  Ingresso 10 €

 

 

 

QUERCETO Piazza

Giovedi 9 luglio 2015

A cena con l'Opera

 

mattioli chiara vio torcigliani

 

Quando l'armonia del gusto si sposa con i sapori della musica”

When the harmony of taste is combined with the flavors of music

 
Wenn die Harmonie des Geschmacks sich mit dem Aroma der Musik vereinigt
Musiche di W.A. Mozart, G. Rossini, G. Verdi, G. Puccini....

Le più belle romanze dal '700 ai giorni nostri

The most beautiful arias from 17 th centuy  to ourdays

 

Die schönsten Arien vom 17. Jhdt. ' 700 bis heute
 

Soprano  Chiara Mattioli

Baritono Veio Torcigliani

Pianoforte Paolo Filidei

 

Sponsor della serata: La Locanda del Sole di Luciano Zazzeri

 

Posti limitati prenotazione richiesta 0588/37407   Prezzo Cena-Concerto 45 €

 

 

 

QUERCETO 

Domencia 12 luglio

MADAME BUTTERFLY

Tragedia giapponese in tre atti  di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa MUSICA DI GIACOMO PUCCINI

12 luglio Vinopera al Castello Ginori

 

Produzione: Vinoperarte

Direzione: Paolo Filidei

 

Madama Butterfly è un'opera in tre atti (in origine due) di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe GiacosaLuigi Illica, definita nello spartito e nel libretto "tragedia giapponese" e dedicata alla regina d'Italia Elena di Montenegro.

Sbarcato a Nagasaki, Pinkerton (tenore), ufficiale della marina degli Stati Uniti, per vanità e spirito d'avventura si unisce in matrimonio, secondo le usanze locali, con una geisha quindicenne di nome Cio-Cio-San (Madama Butterfly), acquisendo così il diritto di ripudiare la moglie anche dopo un mese; così infatti avviene, e Pinkerton ritorna in patria abbandonando la giovanissima sposa. Ma questa, forte di un amore ardente e tenace, pur struggendosi nella lunga attesa accanto al bimbo nato da quelle nozze, continua a ripetere a tutti la sua incrollabile fiducia nel ritorno dell'amato.

Pinkerton infatti ritorna dopo tre anni, ma non da solo: accompagnato da una giovane donna, da lui sposata regolarmente negli Stati Uniti, è venuto a prendersi il bambino. Soltanto di fronte all'evidenza dei fatti Butterfly comprende: la sua grande illusione. Decide quindi di scomparire dalla scena del mondo, in silenzio, senza clamore; dopo aver abbracciato disperatamente il figlio, si uccide  con un coltello tantō donatole dal padre.

 

 

Un evento speciale in un contesto di favola – la celebre opera pucciniana Madame Butterfly nella splendida cornice del cortile interno del Castello Ginori di Querceto.

 

A special event in the context of a fairy tale - the famous Puccini opera Madame Butterfly in the beautiful setting of the courtyard of the Castle Ginori Querceto .

 

Ein besonderer Event in einem märchenhaften Ambiente – die berühmte Puccinioper in der herrlichen Kulisse des Innenhofes des Schlosses Ginori von Querceto.

 

 

Sponsor della serata: Marchesi Ginori-Lisci - Ingresso 30 €

 

 

 

MAZZOLLA Giardino Villa Viti

Venerdì 24 luglio 2015 ore 21

LO SPEZIALE

Dramma giocoso in tre atti di Carlo Goldoni - Musica di Joseph Haydn (1732-1809)

mazzolla opera jwdv2

Regia: Eva Buchmann

Direzione: Jan Willem de Vriend

Orchester: Amsterdam Consort

Come tutti i tutori, anche lo speziale Sempronio è intenzionato a sposare la sua pupilla Grilletta. La ragazza è però ambita da altri due spasimanti: Mengone, che si è fatto assumere in farmacia solo per poterla corteggiare, e Volpino. La vicenda si sviluppa attraverso una serie di episodi tipici della tradizione comica (come i travestimenti da notaio e da turco o l’irrisione della mania di Sempronio per i viaggi). Sarà infine Mengone il fortunato e gradito sposo di Grilletta.

 

Il giardino di Villa Viti diventa per la terza volta palco scenico per un’opera lirica. “Lo Speziale” con un orchestra di 12 elementi diretto da  Jan Willem de Vriend.

 

The garden of Villa Viti becomes stage for a play for the third time . " The Apothecary " with an orchestra of 12 elements directed by Jan Willem de Vriend .

 

Zum dritten Mal wird der Schlossgarten der Villa Viti zur Opernkulisse. “Der Apotheker” wird von einem 12 köpfigen Ensemble unter der Leitung von Jan Willem de Vriend begleitet.

 

Lo speziale è il titolo di un dramma giocoso in tre atti scritto da Carlo Goldoni per essere musicato da Vincenzo Pallavicini (1° atto) e Domenico Fischietti (2° e 3° atto), i quali lo rappresentarono per la prima volta durante il carnevale del 1755 al Teatro San Samuele di Venezia. Successivamente il libretto fu ripreso e musicato da Franz Joseph Haydn.  

Prima delle tre esperienze goldoniane di Haydn,Lo spezialevenne posto in musica in una forma radicalmente alterata rispetto al libretto originale di Goldoni (1752). Un anonimo drammaturgo locale (forse quel Carl Friberth responsabile, sette anni più tardi, del libretto dell’Incontro improvviso) ridusse e semplificò il dramma, arrivando a eliminare tutte le parti serie – ben tre dei sette personaggi – forse per i limiti della compagnia operistica attiva a Esterháza. Intatta è rimasta la freschezza del testo goldoniano, nella caratterizzazione dei quattro personaggi comici come nella sapida vivacità dei dialoghi. Lo spezialeè stata la prima opera di Haydn a essere rappresentata in tempi moderni: in un libero adattamento, in traduzione tedesca, venne diretta con successo da Gustav Mahler all’Opera di Vienna nel 1899. Parte del terzo atto della partitura è andata perduta.

Come tutti i tutori, anche lo speziale Sempronio è intenzionato a sposare la sua pupilla Grilletta. La ragazza è però ambita da altri due spasimanti: Mengone, che si è fatto assumere in farmacia solo per poterla corteggiare, e Volpino. La vicenda si sviluppa attraverso una serie di episodi tipici della tradizione comica (come i travestimenti da notaio e da turco o l’irrisione della mania di Sempronio per i viaggi). Sarà infine Mengone il fortunato e gradito sposo di Grilletta.

La musica di Haydn sfrutta brillantemente le molte occasioni comiche del libretto: le arie esibiscono una spiccata tendenza al descrittivismo sonoro, nella crassa volgarità dell’esaltazione delle virtù dei purganti da parte di Mengone, o nella dimostrazione dei concetti di ‘lunghezza’ e ‘larghezza’ a opera di Sempronio, oppure ancora nello sdegno tragico di “Amore nel mio petto” (Volpino), una splendida aria in sol minore. Molto riuscite sono anche la scena turca del terzo atto e i finali primo e secondo, vasti e articolati. Le 222 battute del finale primo prevedono, nell’atmosfera concitata creata dall’accompagnamento orchestrale, un primo intervento dei diversi personaggi, l’uscita di scena di Sempronio alla ricerca di una mappa, il suo ritorno, la nuova sortita in cerca di un compasso e infine l’aspro battibecco tra lo speziale e coloro che ha scoperto essere amanti; ogni stadio dell’azione viene contrappuntato dalla musica, che cambia di volta in volta metro, tempo e dinamica.

 

Sponsor della serata: Azienda vinicolo Il Mulinaccio  -  Ingresso 30 €

 

 

Querceto International Pianofestival & Masterclasses

 

QUERCETO Granaio

Venerdì 17 luglio 2015 ore 21

Amsterdam Consort

 

150228 jl en aa fluit en viool 150319 in mz mariken zandvliet fotograaf pim van der zwaan mariekestordiau

Jeanette Landre, Flauto

Albert Adams, Violino/viola

Marieke Stordiau, Fagotto

Mariken Zandvliet, Pianoforte

 

Albert Roussel (1869-1937), Henri Dutilleux  (1916-2013), Philippe Gaubert (1879-1945), Francis Poulenc (1899 – 1963), Maurice Ravel (1875-1937), Claude Debussy (1862-1918), Eric Satie (1866-1925), Camille Saint Saens (1835-1921)

The Amsterdam Consort is a Dutch music ensemble based in the Amsterdam Castle Muiderslot. The ensemble performs regularly in the concert series in the castle and abroad.

Concerts and opera are the main activities of The Amsterdam Consort. The consort does not focus solely on the standard repertoire. The programmes also include remarkable, little-known works, some of which are only available in manuscript and have never been published. The performances of these compositions in combination with more familiar works prove to be refreshing to listeners and performers alike. 

The musicians have known each other for many years and played together in several ensembles and orchestras. They love to play in The Amsterdam Consort because of the common vision on the performance of the music, the inspiring atmosphere and the special context of the projects. Not unimportantly, the musicians all have an affinity for Mediterranean culture, cuisine and wine. 

The shared passions for music and culture and the outstanding quality of the musicians result in vibrant and performances.

 

 

Un concerto che lega l’arte alla musica : durante il concerto verranno progettate opere più  di Vincent Van Gogh.

 

A concert of art and music: during the concert, digital reproductions of some of Vincent van Gogh’s most iconic works will be shown.

 

Ein Konzert das Kunst und Musik verbindet: während des Konzertes werden die berühmtesten Werke Vincent Van Goghs projektiert.

 

 

Sponsor della serata: Fattoria Statiano  Ingresso 15 €

 

 

 

QUERCETO Granaio

Domenica 19 luglio 2015 ore 21

Sophia Vaillant

Sophia Vaillant

Musiche di J.P. RAMEAU ( 1683 – 1764 ), F. CHOPIN ( 1810 –1849 ), C. DEBUSSY ( 1862 - 1918 ), I. ALBENIZ ( 1860 –1909 )

 

Diplomata al Conservatorio di Lione e presso la Guildhall School of Music&Drama di Londra si è esibita in importanit teatri in Francia (Salle Cortot, Opéra Comique, Quarzo a Brest, New Morning, Opera di Lione, ecc.) e internazioneli (Concertgebouw aAmsterdam, Festival Gozo Internazionale a Malta, 2D2N a Odessa, Staller Center presso Univeristy of California, ecc.).

 

Diplômée du CNSM de Lyon et de la Guildhall School of Music and Drama de Londres, Elle est amenée  à parcourir les grandes salles en France (Salle Cortot, Opéra Comique, Quartz de Brest, New-Morning, Opéra de Lyon…) et à l’étranger (Concertgebouw d’Amsterdam, Festival international de Gozo à Malte, 2D2N à Odessa, Staller Centre et Université UCSB aux USA…). Elle vient d’enregistrer son troisième CD avec des oeuvres pour piano de Messiaen, Liszt et Pileggi.

 

 

Sponsor della serata Gianfaldoni Adriano  -  Ingresso 15 €

 

 

 

QUERCETO Granaio

Giovedì 23 luglio ore 21

Andrea Turini, pianoforte

andrea turini

Musiche di J.S. Bach (1685 - 1750 ) e c. Debussy (1862 - 1918 )

 

… il modo in cui ha suonato Bach era magnifico, l’emotività, la struttura e la trasparenza erano assolutamente perfette e bilanciate... il   pianista ha eseguito Debussy in modo fantastico e con  molta tenerezza…

 

… the way he played Bach was magnificent , the emotions , the structure and transparence were absolutely perfect and balanced ... the pianist has performed Debussy fantastically and with great tenderness ...

 

… der geniale Andrea Turini hat die Zuhörer, indem er Bach und Debussy spielte in andere Sphären entführt ...... die Art, wie er Bach spielte war großartig , die Emotionen , die Struktur und Transparenz waren absolut perfekt und ausgewogen ... der Pianist hat Debussy fantastisch und mit großer Zärtlichkeit aufgeführt...

 

 

(D.  Brotzmann; L. Welzin) Da Rhein-Neckar Zeitung

 

Andrea Turini ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica "A. Boito" di Parma, dove si è diplomato in pianoforte sotto la guida del­la Prof.ssa Anna Maria Menicatti.

Ha successivamente frequentato il corso di musica da camera presso la Ecole Normale de Paris ottenendo il Diploma Superiore con il massimo dei voti e "menzione speciale della giuria" e si è perfezionato con pianisti di chiara fama internazionale, tra i quali in particolare  Kostantin Bogino e Humberto Quagliata.

Premiato in Concorsi Pianistici Nazionali e Internazionali è vincitore del "Premio Etruria" negli anni 1988/1990/1992 e in duo pianistico dei primi premi assoluti ai concorsi nazionali di Velletri (1988), Roma (1989), e del secondo premio (primo non assegnato) al concorso pianistico internazionale di Roma (1990). Sempre in duo pianistico ha ottenuto al 7° Concorso Pianistico Internazionale "Roma 1996" il primo premio nella sezione 4 mani, il primo premio assoluto nella sezione due pianoforti e il Premio Maria Golia (assegnato ai migliori italiani del concorso).

Come solista è secondo classificato al Forum Internazionale per Pianoforte e Orchestra di Chioggia e secondo classificato al Premio Vittoria indetto dall’Accademia Angelica Costantiniana di Roma, ed inoltre ottiene un’importante affermazione vincendo l’edizione n. 11 del Concorso Internazionale Ibla Grand Prize come Top Winner con menzione speciale per l’esecuzione di Bach e Ravel.

La sua attività' concertistica iniziata come solista si è successivamente estesa anche alla musica da camera; infatti ha collaborato stabilmente con il "Trio d'Archi di Firenze",  con il violinista Franco Cipolla e forma duo pianistico con Maria Grazia Petrali. Inoltre, in seguito alla collaborazione con vari strumentisti e cantanti, svolge attività in varie formazioni cameristiche che vanno dal Duo al Sestetto. Intensa anche la sua attività in veste di solista con orchestra. Di  particolare rilievo la collaborazione, come pianista solista, con l’orchestra i “Musici Aurei” diretti dal M° Luigi Piovano, che lo ha visto  impegnato nell’esecuzione dei concerti di Bach e della prima esecuzione assoluta della versione per pianoforte e orchestra del “Concerto Italiano”di Bach curata da Antonio Piovano.

Nelle varie forme della sua attivita' concertistica è stato protagonista in importanti citta' italiane (Roma, Trento, Milano, Venezia, Torino, Firenze, Pescara, Taranto, Trieste, Bergamo, Napoli,  ecc.) ed ha tenuto concerti in Spagna, Francia, Germania, Belgio, Svizzera, Yugoslavia, Olanda, Stati Uniti, Israele, Austria. Ha partecipato ad importanti Festival di Musica da Camera (Madrid, Albacete, Valladolid, Zamora, Bruxelles, Berlino, Amsterdam, Little Rock, Roma, New York,  Gressoney, Rieti, Tel Aviv, Salisburgo, Barcellona, Tenerife, Las Palmas  ecc.) ed ha tenuto concerti in prestigiose sedi (Auditorium Rai di Roma, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Ghione di Roma, Auditorium de Galicia di Santiago de Compostela, Auditorium Nazionale di Madrid, Teatro Municipal "Rosalia de Castro" di La Coruna, Salle "A. Cortot" di Parigi, Carnegie Hall di New York, ecc.) e per conto di importanti enti e associazioni concertistiche (Ente Manifestazioni Pescaresi, Ente Teatro Verdi di Trieste, Amici della Musica di Catanzaro, Orchestra da Camera Fiorentina, Ente Estate Fiesolana, ecc.).

Ha effettuato registrazioni televisive per Rai Uno e per la televisione Iugoslava, registrazioni radiofoniche per le tre reti Rai, per Radio Vaticana, per Radio Nacional de Espana (che ha trasmesso in diretta un suo concerto con il Trio d'Archi di Firenze tenuto presso l'Auditorio di Musica di Madrid), per la radio Iugoslava ed ha inciso un CD con musiche di Brahms, Rachmaninoff e Ravel. Recentemente è stato pubblicato un suo CD con musiche di Bach per l’etichetta “Movimento Classical”

Docente molto apprezzato è invitato in tutta Italia per master class e corsi di interpretazione; numerosi suoi allievi sono premiati in concorsi nazionali e internazionali.

E’titolare della cattedra di pianoforte principale presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro e  direttore artistico dell’Accademia Musicale Valdarnese.

www.andreaturini.it

 

 

Sponsor della serata: Rogheta - Ingresso 15 €

 

 

QUERCETO Granaio

Domenica 26 luglio ore 21

Alessandro Crosta, flauto - Nadia Testa, pianoforte

alessandro crosta nadia testa

Il Volo

Musiche intorno al mondo 

D. Shostakovic (1906 -  1975), K. Schoonenbeek (*1947), G. Alexandre (1850 – 1938), A. R. Rahman (*1967), M. Miyagi, A. Piazzolla ( 1921 – 1992), Z. de Abreu ( 1880 – 1935 ),

L. Bernstein (1918 – 1990), P. Morlacchi (1784 – 1841)

 

ALESSANDRO CROSTA, Flautista

Poliflautista e compositore, Alessandro Crosta è un giovane musicista irpino, versatile ed innovativo. Il suo repertorio spazia dalla letteratura tradizionale per flauto alla musica contemporanea, a quella elettronica. Si esibisce in molteplici contesti musicali interpretando diversi ruoli. Come flautista solista ha suonato con molte orchestre europee (Orchestra dei Professori del Teatro S. Carlo – Napoli, Orchestra Arcenciel - Zurigo, Minsk Orchestra - Bielorussia, Plovdiv Orchestra – Bulgaria, Orchestra Craiova – Romania); in duo con la pianista italiana Nadia Testa così come con il trio d’archi belga “Le Vraie Note Trio” ha effettuato numerose tournée internazionali; come esecutore di musica contemporanea ha lavorato con i compositori Roland Moser (Svizzera), Wolfgang Rhim (Germania) e Arnoldo Antunas (Brasile).

Numerose incisioni discografiche testimoniano i suoi molteplici interessi; ha tenuto concerti in Italia, USA, Israele, Spagna, Francia, Sud Africa, Brasile, Malta, Grecia, Belgio, Germania, Portogallo, Ucraina, Gran Bretagna, Argentina, Croazia, Uruguay, Danimarca, Svizzera. La sua passione per il flauto lo ha portato a collezionare strumenti d'epoca e moderni con i quali solitamente si esibisce in concerti-mostre: suonando flauti antichi egli rievoca suoni ormai dimenticati, suonando flauti moderni (Flauto in Sol, Flauto Basso e Flauto Contrabbasso) egli genera, attraverso sperimentazioni elettroacustiche, atmosfere musicali eteree e sognanti. Irpino, si diploma nel 1998 in flauto traverso con il massimo dei voti presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino con Nicola Caiazza. Prosegue gli studi di flauto in Svizzera a Lugano con Conrad Klemm e successivamente a Zurigo dove nel gennaio 2005 consegue il “Konzertdiplom” presso la “Musikhochschule” di Winterthur-Zurigo sotto la guida di Matthias Ziegler. Nel 2005, inoltre, consegue la laurea di secondo livello con la votazione di 110 e lode presso l’IMP “G. Braga” di Teramo. Alessandro Crosta ha vinto circa 21 premi tra competizioni musicali e borse di studio internazionali; ha effettuato, inoltre, registrazione per la RAI nazionale ed ha suonato in diretta alla trasmissione Mattino cinque per Mediaset. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni tra cui i volumi di ricerca biografica ed estetica musicale “Bellini, Verdi e Cimarosa”, “Muzio Clementi”, “Sergej Prokofiev”, “Antonin Dvorak”, “Luigi Boccherini”, “Mozart e Schumann”, “Grieg, Leoncavallo, Pleyel e Sibelius”, “Puccini e Casella”, “Mendelssohn, Haydn”. E’ ideatore e curatore dei “Quaderni musicali del flauto traverso”, collana di analisi musicale dedicata ai giovani studenti flautisti. Ha inciso i Cd “Vox Balaenae” e “Il canto di Mefite”. E’ docente di Teoria, Ritmica e Percazione musicale presso il Conservatorio di Benevento.

NADIA TESTA, Pianista 

Nata ad Avellino, si diploma in pianoforte nel 1983 al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° C. A. Lapegna. All’età di 18 anni avviene il suo debutto sulle scene internazionali suonando in Svizzera un concerto di Mozart con l’Orchestra Sinfonica del Sannio. Si perfeziona con i maestri V. Vitale, F. Medori, C. Bruno e nel 1987 consegue il Diploma di Alto perfezionamento pianistico con il maestro A. Ciccolini presso l’Accademia Superiore di Musica di Biella, dopo avere seguito un corso triennale. Studia Psicologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma ed intraprende lo studio del Canto Lirico. Nel 2005 si laurea in Discipline Musicali (Diploma Accademico di II livello) - Musica da Camera con il massimo dei voti e la lode presso l’IMP “G. Braga” di Teramo. Premiata come pianista in concorsi nazionali ed internazionali, suona da solista e come solista con l’orchestra in varie città italiane (Bologna, Torino, Bergamo, Milano, Messina, Firenze, Pisa, La Spezia, Udine, Salerno, Napoli, Aosta, Siracusa, Caltanissetta, etc.), ed all’estero (Belgio, Svizzera, Israele, Egitto, Brasile, Sud Africa, Spagna, Grecia, Argentina e Uruguay, etc.).

Nel 1997 ha fondato l’Associazione Igor Stravinsky di Avellino della quale è divenuta Presidente nel 2000. Attualmente è la pianista di prestigiose formazioni da camera e suona dal 1998 stabilmente in duo con il flautista Alessandro Crosta esibendosi in Festival, rassegne nazionali ed internazionali, in repertori anche di musica contemporanea. Il loro debutto internazionale nel 2000 all’Auditorium A. Scarlatti di Napoli durante il Festival per le celebrazioni bachiane; da allora il duo è regolarmente ospite in differenti paesi europei ed americani. Il loro repertorio spazia dalla musica del XVII secolo fino a quella del XX secolo, inclusa la musica contemporanea. Ha inciso i Cd “Vox Balaenae” e “Il canto di Mefite”. Ha effettuato registrazioni per la RAI Nazionale e per la Televisione Svizzera; ha suonato in diretta alla trasmissione Mattino cinque per Mediaset. Dal 1998 al 2003 è stata la pianista accompagnatrice delle Master Classes che il maestro Conrad Klemm ha tenuto in Italia. E’ autrice di articoli in volumi su “Bellini, Verdi e Cimarosa”, “Muzio Clementi”, “Sergej Prokofiev”, “Antonin Dvorak”, “Luigi Boccherini”, “Mozart e Schumann”, “Grieg, Leoncavallo, Pleyel e Sibelius”, “Puccini e Casella”, “Mendelssohn, Haydn”, “Chopin” e ha curato 5 volumi della collana “L’Irpinia e il suo Teatro”. Ha curato la direzione artistica degli Incontri Internazionali di Musica promossi dall’Associazione “Igor Stravinsky”, corsi di alto perfezionamento musicale tenuti a San Martino Valle Caudina (dal 1999 al 2004) e del Festival Internazionale “Gli Anniversari della Musica” di Avellino (dal 2001 al 2014). È titolare della Cattedra di Lettura al Pianoforte presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino.

 

Sponsor della serata LU.MA.TOS -  Ingresso 15 €

 

 

 

 

QUERCETO Granaio

Venerdì 31 luglio 2015 ore 21

Concerto premio

concerto premio

Il concerto premio dedicato ai migliori allievi delle Masterclasses del Querceto International Pianofestival e diventato un appuntamento immancabile della programmazione del Festival.

 

A not to be missed event in the program of the Querceto International Pianofestival. The final show performed by the best students of the international masterclasses.

 

Das Konzert der Meisterschüler des internationalen Pianofestivals von Querceto ist zu einem festen Bestandteil des Festivalkalenders geworden.

 

Sponsor della serata Bioagriturismo Il Cerreto -  Ingresso 15  

 

 

 

 

QUERCETO Granaio

Domenica 2 agosto 2015 ore 21

Claudio Casadei, violoncello

Tatjana Vratonjic, pianoforte

 

Musiche di A. Vivaldi (1678-1741), F. Margola (1908-1992), A. Mariani (1821-1873), A. de Palma, A. Piazzolla (1921-1992)

 

Claudio Casadei Allievo del M°A. Pari e del M° S. Amadori,si è diplomato in violoncello col massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, qualificandosi anche vincitore del

premio “G. Filippini” come migliore allievo dell’anno accademico. In seguito ha frequentato i corsi estivi all’Accademia di Lenk (Svizzera) con M.Stocker,  e ha studiato a Fiesole con il M° F.Rossi (quartetto italiano).

Ancor prima di diplomarsi ha vinto il concorso indetto dal “Teatro alla Scala” e il concorso per costituire L’Orchestra Giovanile Europea. Successivamente ha suonato con l’Orchestra e i Solisti del “Teatro alla Scala” sotto invito personale del celebre direttore  Claudio Abbado. Ha svolto attività concertistica sia come solista,che in formazioni cameristiche e in duo con il pianista Giovanni Valentini, è stato premiato in concorsi nazionali ed internazionali ; nel 1984 ha fatto parte del “Trio di Pesaro” (violino,violoncello e pianoforte) con il quale si è esibito nelle più importanti città italiane e ha eseguito registrazioni televisive per la RAI.  E’ stato 1° violoncello dell’Orchestra Sinfonica Marchigiana,dell’Orchestra da Camera Rossini di Pesaro.

Nel 1989 ha vinto l’audizione al Teatro Morlacchi di Perugia  come 1° violoncello dell’Orchestra Sinfonica dell’Umbria, collaborando con direttori di fama mondiale. E’ stato per diversi anni 1° violoncello solista del complesso da camera “Symphonia Perusina” ; in questo periodo ha effettuato numerose registrazioni discografiche e tournèe in Austria, Cecoslovacchia, Spagna, Germania, Francia, Malta, Russia . In seguito ha studiato direzione d’orchestra con il M°L.Ferrara, e ha diretto in Italia e all’estero, collaborando con solisti di fama internazionale quali:  C.Gasdia,P.Berman, C.Rossi ,C.Ferrarini,  V.Mariozzi,  G.kiss, M.Larrieu, C.Piastra,  F.Ajo,  R.Vernizzi,  M.Pertusi, F. Mondelci ,M. Mercelli, I.Grubert.

Ha registrato come violoncellista e direttore per la casa discografica Bongiovanni,  Wide, Mondo Musica Verlags di Monaco di Baviera,Camerata di Tokyo.  E’ invitato regolarmente in giuria in Concorsi Nazionali,ed Internazionali,ed è stato anche membro della commissione ministeriale per il concorso a cattedra di violoncello nei Conservatori. Direttore artistico del Concorso Internazionale “Luigi Zanuccoli”di Sogliano,e Presidente dell’Associazione Musicale “Classic All Music” di Rimini.  E’ docente di violoncello al Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro, e suona sul violoncello “Domenico Rogieri” del 1600 appartenuto a P.Casals.

 

Tatjana Vratonic Nata a Belgrado, ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di cinque anni e a soli sedici anni si è diplomata presso il Conservatorio di musica “S. Mokranjac” di Belgrado. Nello stesso anno si è iscritta, risultando lo studente più giovane, all’Università di Arti Musicali di Belgrado, dove si è laureata a 20 anni con il massimo dei voti con la Prof.ssa Suica Babic.

Presso la stessa Università ha conseguito il diploma di specializzazione biennale post-laurea, considerato il più alto titolo accademico. Durante gli studi ha ricevuto numerosi premi in patria: primi premi nei concorsi nazionali per tre anni consecutivi, premio per il miglior studente dell’anno del 1984, premio per il miglior giovane interprete, premio della Fondazione Olga Mihajlovic ecc…

Dall’età di 18 anni ha intrapreso, nel suo paese, una intensa attività concertistica: sia nei più importanti Festival e in Recital presso le maggiori Sedi di città come Belgrado, Nis, Novi Sad, Kragujevac, Zagabria, Sarajevo, Ljubljana, Cattaro, Skoplje, sia come solista con le più prestigiose orchestre (Orchestra Filarmonica di Belgrado, Orchestra della Radio-Televisione Jugoslava, Orchestra della Jna, Solisti di Zagabria, Orchestra Filarmonica di Skoplje, Orchestra Sinfonica di Nis ecc…) ed in collaborazione con importanti direttori (Zivojin Zdravkovic, Fimco Muratovski, Janez Grah, Dejan Savic, Pavle Medakovic, Joze Frait ecc.).Ha effettuato numerose registrazioni per i canali della Radio-Televisione Jugoslava ed estera (Italia, Germania, Spagna, Romania, Portogallo, Grecia, Ungheria, ecc…).

In Italia si è diplomata con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Santa Cecilia in Roma con la pianista Marcella Crudeli. Ha continuato gli studi di Alto Perfezionamento presso l’Ecole Normale “Alfred Cortot” di Paris, dove, nel 1991, ha conseguito il diploma di V° livello, classificandosi in assoluto tra i primi quattro del notevole numero di partecipanti al corso. Ha ricevuto vari premi in Italia, tra cui: primo posto nei concorsi internazionali di Udine (1985), Macugnaga (1988), primi premi assoluti nei concorsi nazionali di Roma (1987), e Velletri (1987), ancora Roma (1989), nel concorso organizzato dall’Associazione Culturale “F.Chopin” e dall’Ente dello Spettacolo.

Da diversi anni svolge una intensa attività concertistica da solista e nelle varie formazioni cameristiche presso importanti Sedi in Italia (Roma, Milano, Torino, Messina, Trieste, Udine, Bari, Pescara, Rimini, Potenza, Catanzaro, Vibo Valentia, Teramo, L’Aquila, Taormina, Caltanissetta, Enna, Agrigento, Biella, Assisi, ecc.) e all’estero (Francia, Spagna, Germania, Grecia, Ungheria, Portogallo, Repubblica Ceca, Svizzera, Danimarca, Svezia, Romania, Polonia, Tunisia, Stati Uniti) in città come Parigi, Madrid, Malaga, Barcellona, Valladolid, Rheinsberg, Monaco di Baviera, Atene, Budapest, Lisbona, Porto, Coimbra, Praga, Zurigo, Ginevra, Copenaghen, Stoccolma, Bucarest, Varsavia, Cracovia, Tunisi, Atlanta (Usa), Savannah (Usa), Charleston (Usa).

Ha preso parte più volte a giurie di importanti concorsi pianistici nazionali e internazionali e ha curato la Direzione Artistica del Concorso Pianistico nazionale “Città di Velletri” e delle relative stagioni concertistiche. Nello stesso periodo in qualità di presidente dell’associazione musicale “Alfred Cortot” ha diretto la scuola di musica “Arturo Toscanini” di Velletri.

Da diversi anni è presidente dell’associazione “AMADEUS” di Teramo, tramite la quale ha curato diverse iniziative culturali e didattiche tra cui la fondazione dell’omonima accademia di musica che oggi è un importante punto di riferimento nel panorama musicale cittadino. Ha insegnato Pianoforte Principale presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta, Istituto Musicale Pareggiato “G. Braga” di Teramo, Conservatorio “Gioacchino Rossini” di Pesaro. Attualmente è docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia.

 

Sponsor della serata La Schezza - Ingresso 15 €

 

 

MAZZOLLA

Venerdì 7 agosto ore 21

Bouquet Musicale - Concerto di Canto Lirico

 

mazzolla cantina 

 

Direzione  Andrea Riedle-Romer

Pianoforte  Stefan Romer

 

Più di venti cantanti offrono un "Bouquet Musicale" con un programma che porta dalla musica barocca attraverso la musica romantica fino all'epoca classica e alla musica pop e jazz.

 

A  " Musical Bouquet " offered by more than twenty singers, including a repertory spanning baroque, classical and romantic music, pop and jazz.

 

Mehr als zwanzig Sängerinnen und Sänger schenken dem Publikum einen musikalischen Blumenstrauss dessen Programm vom Barock über die Romantik und Klassik bis zu Pop und Jazz reicht.
 

Sponsor della serata: Trattoria Albana - Ingresso 5 €

 

 

 

VolTango

 

QUERCETO Piazza

Domenica 9 agosto 2015 ore 21

Mars Venus

Spettacolo seguito da Milonga

tango 9 agosto

Indisociables, complémentaires, frontière poreuse et sensible. Mars, signifie l'energie, la volonté, la tension et l'agressivité, symbole du feu du désir, du dynamisme et de la violence. Venus, incarne l'attraction instinctive, l'amour, la séduction, la sympathie, l'harmonie. Tout d'abord, la jeunesse, la rencontre, l'élan: lignesPuis, suit la maturité, la plénitude: arrondis du cercle, ralentis. Enfin, l'accomplissement de Vie: espace du souffle, intime essentiel. Synergie de sensations, de sentiments, joie de vivre. Un parcours à travers le tango du présent au passé ou du passé au présent?

 

Sinergia di sensazioni, sentimenti, felicità. Un viaggio attraverso il tango dal presente al passato o viceversa?

 

Synergy of sensations , feelings, happiness. A journey across argentine tango from the present to the past or viceversa?

 

Synergie von Empfindungen, Gefühlen, Glück. Eine Reise durch den Tango von der Gegenwart in die Vergangenheit oder umgekehrt?

 

Ximena Zalazar Firpo, danza

Willem Meul, danza

Gonzalo Gudiño, pianoforte

Manolo Gonzalo, bandoneon

 

Sponsor della serata Peperita - Ingresso 10 €

 

 

 

VOLTERRA Caffè dei Fornelli

Martedì 11 agosto ore 21:00

Milonga

milonga

Sponsor della serata Caffè dei Fornelli - Ingresso gratuito

 

 

VOLTERRA Docciola

Giovedì 13 agosto ore 21:00

Spettacolo e Milonga

Ximena Zalazar Firpo, danza

Willem Meul, danza

Patricia Scrocco, violino

Michel Ludviczak, bandoneon

tango 02

Sponsor della serata Isopul - Ingresso 10 €

 

 

 

MAZZOLLA Piazza

Domenica 16 agosto 2015 ore 21

Cabaret Tango: Tête à tête

cabaret-tango-gonzalo cabaret-tango-3186 cabaret tango 1

Spettacolo seguito da Milonga

Ximena Zalazar Firpo, danza

Willem Meul, danza

Gonzalo Gudiño, pianoforte

Sponsor della serata Il Lischeto & La Pecora Nera - Ingresso 10 €

 

 

Beethoven Project

 

 

MAZZOLLA Tinaio di Castello Viti

Domenica 23 agosto 2015 ore 21

Concerto Beethoven Project

 

Pierre Fouchenneret, violino

Romain Descharmes, pianoforte

 

L. v. Beethoven (1770-1827)

 

Sonata per pianoforte e violino op. 24 « Primavera »

Sonata per pianoforte e violino op. 30 n° 3

Sonata per pianoforte e Violino op. 30 n° 2

 

Sponsor della serata Profumo di Pane - Ingresso 15 €

 

 

 

VOLTERRA Chiesa San Dalmazio in Volterra (Porta San Francesco)

Martedì 25 agosto 2015 ore 21

Concerto Beethoven Project

 

Pierre Fouchenneret, violino

Pablo Schatzman, violino

Marc Desmons, viola

Gauthier Herrmann,

Romain Descharmes, pianoforte

 

L. v. Beethoven (1770-1827)

 

Sonata per pianoforte e violino op. 47 « A. Kreutzer »

Quatuor à cordes op. 132 

Ore 18.00 Concerto allievi masterclass Chiesa San Dalmazio in Volterra (Porta San Francesco)

 

 

Sponsor della serata: Terre de Pepi Ingresso 15 €

 

 

QUERCETO Granaio

Giovedi 27 agosto 2015 ore 21

Concerto Beethoven Project

 

Pabolo Schatzman, violino

Gauthier Herrmann, violoncello

Romain Descharmes, pianoforte

 

L. v. Beethoven (1770-1827)

 

Trio per violino, violoncello e pianoforte op. 11

Sonata per pianoforte e violoncello, op. 52

Sonata per pianoforte op. 111

 

Sponsor della serata Paratino Alto - Ingresso 15 €

 

 

QUERCETO  Granaio

Domenica 30 agosto

Concerto Beethoven Project

 

David Saudubray, pianoforte

Romain Descharmes, pianoforte

 

 

L. v. Beethoven (1770-1827)

 

Sonata per pianoforte op. 2 N° 1

Sonata per pianofrote op. 27 N° 2 « Claire de Lune »

Sonata per pianoforte op. 109

Settima sinfornioa op. 92

 

Sponsor della serata CasaNova di Tina Zapletal - Ingresso 15 €

 

 

 

Mazzolla Tinaio di Villa Viti

Martedi 1 settembre 2015 ore 21

Concerto Beethoven Project

 

Fleur Grüneissen, flauto 

Pierre Fouchenneret, violino

Nicola Bône, viola

Eric Picard, violoncello

 

L. v. Beethoven (1770-1827)

 

Serenata per flauto, violino e viola op. 25

Serenata per violino, viola e violoncello op. 8

 

Sponsor della serata  Il Rifugio dei Sogni -  Ingresso 15 €

 

 

VOLTERRA Chiesa San Dalmazio in Volterra (Porta San Francesco)

Giovedi 3 settembre 2015 ore 21

Concerto Beethoven Project

 

Fleur Grüneissen, flauto 

Pierre Fouchenneret, violino

Eric Picard, violoncello

David Saudubray, pianoforte

Romain Descharmes, pianoforte

 

L. v. Beethoven (1770-1827)

 

Ouverture « Corialan »

Romance op. 50

Sonata per pianoforte e violino, op. 12

Quinta Sinfonia, op. 67

Serenata per violino, viola e violoncello op. 8

 

Ore 18.00 Concerto allievi masterclass Chiesa San Dalmazio in Volterra (Porta San Francesco)

 

 

Sponsor della serata: Macelleria Albertini, Saline - Ingresso 15 €

 

 

 

Folk&Wine

 

Sabato 5 settembre 2015 - Attenzione nuova data!!!

dalle ore 18

Festa del vino con musica

 

Folk&Wine – una festa in piazza dedicata alla musica popolare ed al vino del territorio volterrano.

 

Folk&Wine - a street festival, dedicated to folk music and the wine of the Volterra country site. 
 

Folk&Wine – ein Strassenfest, das der Volksmusik und dem Wein der Volterranischen Huegel gewidmet ist. 

 

Direzione artistica: La Tazza d’Arianna

 

Sponsor della serata: Associazione Vinaioli Volterra - Ingresso gratuito

 

 

 

 

Per le famiglie – For Families – Für Familien

 

Ingresso gratuito per ragazzi inferiore a 15 anni!

Free admission for vistiors under 15 years!

Freier Eintritt für Kinder und Jugendliche unter 15 Jahren!

 

 
Italian - ItalyDeutsch (DE-CH-AT)French (Fr)